DERMATITE E NON SOLO

DERMATITE E NON SOLO

DERMATITE E NON SOLO

DERMATOLOGIA IN VETERINARIA

La dermatologia veterinaria è una branca della medicina che si occupa principalmente della pelle e del mantello, ma anche di unghie e orecchie di cani e gatti. Le malattie dermatologiche (come la dermatite) vengono riscontrate con elevata frequenza nella nostra pratica clinica e sono fonte di grande sofferenza sia per l’animale che per il suo proprietario.

Le tecniche per eseguire esami dermatologici sono molte, e variano a seconda della patologia da ricercare. Vanno da una semplice analisi del pelo, fino a uno biopsia della cute. Gli esami di routine che vengono eseguiti nella nostra struttura includono i raschiati cutanei (per ricerche parassitologiche o micologiche) gli scotch test (per per infezioni batteriche o da lieviti), esami tricoscopici, tamponi e varie citologie (in caso di neoplasie, ricerche batteriologiche o infiammatorie).

Patologie riscontrate con maggior frequenza

  1. Piodermite

    è un’infezione batterica della cute(spesso da Staphylococcus pseudointermedius) non contagiosa che provoca arrossamenti, papule, pustole,croste e prurito variabile. Colpisce con maggior frequenza il cane rispetto al gatto. Può presentarsi come forma superficiale o profonda; nella maggior parte dei casi la piodermite insorge a seguito di altre patologie (infettive, allergiche, parassitarie, ormonali..) ma esistono anche forme primarie o idiopatiche. -Dermatite da Malassezia: è una patologia causata dalla proliferazione di lieviti che, in condizioni normali, sono presenti in basso numero sulla cute e nelle orecchie di cani e gatti. La sua insorgenza può essere favorita da qualsiasi fattore alteri il normale trofismo della cute ed è quindi spesso considerata come conseguenza di una patologia sottostante.

  2. Dermatite atopica

    definita anche dermatite ambientale, è una malattia causata da polveri e pollini normalmente presenti nell’ambiente che ci circonda. É considerata la patologia dermatologica più frequente nel cane e nel gatto. Avendo una base genetica, i primi sintomi tendono a manifestarsi a partire dai 5-6 mesi di vita. Il sintomo principale è rappresentato dal prurito, soprattutto sulle zone del muso, orecchie,ascelle, estremità delle zampe e ventre.

  3. Dermatite allergica da pulci

    è una malattia causata dal morso delle pulci, data da una reazione allergica nei confronti della loro saliva. L’animale colpito presenta un prurito intenso, si mordicchia il pelo e si lecca con insistenza. Con il passare del tempo compaiono delle escoriazioni che, se non trattate, che possono infettarsi secondariamente con batteri e funghi.

  4. Demodicosi canina

    definita anche rogna demodettica o rogna rossa, è una patologia non contagiosa provocata da acari (Demodex canis). Può presentarsi in forma localizzata su testa e arti anteriori, o in forma generalizzata. É caratterizzata dall’assenza di prurito, cute eritematosa, iperpigmentata di colore rossastro e maleodorante.

  5. Dermatofitosi

    è una malattia contagiosa causata da particolari funghi (Dermatofiti) che colpisce più frequentemente il gatto rispetto al cane. Le manifestazioni cliniche solo molto variabili: da aree alopeciche circoscritte fino a seborrea generalizzata, dermatite miliare e onicomicosi.

  6. Allergie alimentari

    sono causate da una reazione allergica nei confronti di una o più proteine di origine animale o vegetale contenute nella dieta dell’animale. Si manifestano con arrossamenti cutanei, perdita di pelo e prurito non stagionale.

  7. Malattie endocrine

    in corso di disfunzioni endocrine quali l’ipotiroidismo e l’iperadrenocorticismo, oltre a sintomi sistemici si possono manifestare lesioni dermatologiche come alopecia (perdita di pelo), assottigliamento della cute, seborrea, piodermiti.

Leave a Comment